La fedeltà non paga, almeno in tema di mutui. Soprattutto se le condizioni dei tassi e degli spread nel tempo migliorano, e fanno venire voglia di cambiare il proprio contratto per approfittarne. E’ sempre possibile surrogare il mutuo, ovvero trasferire il proprio contratto da una banca all’altra, con la possibilità di ottenere condizioni più favorevoli e tassi migliori, senza penali, né spese o commissioni aggiuntive. Ma si può anche surrogare un mutuo già surrogato.La surroga di surroga è una possibilità che le banche stanno cominciando a concedere da qualche tempo anche a persone che hanno già approfittato diverse volte della possibilità di spuntare migliori condizioni dalle nuove offerte. Una possibilità che fa gola in un momento in cui i tassi sono ai minimi storici, e vi resteranno ancora per lungo tempo, prima di risalire (in modo, comunque, molto graduale).Le banche che concedono la surroga di surroga lo fanno alla condizione che non siano passati meno di sei (a volte 12) mesi dalla precedente richiesta di trasferimento del contratto. Questo per garantirsi una certa durata nel rimborso delle rate; anche se è di tutto interesse per una banca concedere al cliente condizioni tali da evitare una nuova “infedeltà” nel giro di pochi mesi, cosa che comunque, ai livelli attuali dei tassi, diventa sempre meno probabile, soprattutto se si è già passati ad un mutuo a tasso fisso, che ferma nel tempo le condizioni presenti. È quindi possibile che anche chi ha stipulato, o surrogato, un mutuo in tempi recenti (anche solo due o tre anni fa) possa usufruire delle presenti e favorevoli condizioni del mercato decidendo di surrogare il proprio mutuo. Fino a quando conviene continuare a surrogare il mutuo? Secondo un articolo pubblicato in maggio da Il Sole 24 Ore, la finestra temporale di convenienza è proprio quella dei 6 - 12 mesi. Cosa che risulta più che mai vera oggi, dal momento che il momento del rialzo dei tassi si avvicina sempre più, con l’approssimarsi della scadenza del mandato di Mario Draghi alla Bce.Secondo le simulazioni riportate da Il Sole 24 Ore, comunque, chi surrogasse oggi un mutuo sottoscritto negli ultimi anni potrebbe risparmiare fino ad un massimo di 68 mila euro per un mutuo a tasso fisso e fino a 23 mila euro per un tasso variabile.Articolo visto su http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-05-19/mutui-scatta-surroga-surroga-ecco-quanto-si-risparmia-165147.shtml?uuid=AEisDMrE (Il sole 24 ore)
↓